• Seol
  • Contatti

Login Registrazione

Geomorfologia del Comprensorio Poggio dei Santi

 

Il Poggio dei Santi, raggiungibile dalla strada di collegamento Vizzini-Buccheri, è un colle alto 630 m. s.l.m., sito nel  territorio del comune di Licodia Eubea (a sud-est dell'abitato) e prossimo all'abitato di Vizzini, dal quale dista pochi chilometri.

21
Cava dei Volaci  (foto Boi E.)


Il colle domina la valle Cava dei Volaci attraversata da un torrente completamente coperto nella vegetazione arbustiva ed in contrasto con i campi del territorio circostante, coltivati a cereali.
L'area fa parte del bacino idrografico del fiume Amerillo.
Dal pianoro, sulla sommità del colle, si domina una magnifica vista e lo sguardo può abbracciare a Nord l'ampio territorio boschivo e l'abitato di Vizzini, ad Ovest il monte Casasia e il poggio Vascello, tra i quali i fiumi Vizzini e Amerillo convergono, dando vita al Fiume Dirillo.

mini22   mini23
Veduta da Poggio dei Santi dell'area boschiva e del paese di Vizzini   (foto Boi E.)


Poggio dei Santi è degno di menzione anche per essere sito di un importante complesso rupestre.

mini24               mini25

                            Il complesso della "Grotta dei Santi"   (foto Boi E.)

Questo complesso si colloca nelle cavità denominate "Grotta dei Santi", a 600 m. s.l.m. e ricade sul versante meridionale del Poggio.
Dal punto di vista geologico le cavità si sviluppano su terreni calcarenitici-sabbiosi, contenenti numerosi resti fossili di organismi marini ( bivalvi, gasteropodi, ecc.) del Pliocene Med. (4-3 milioni di anni fà circa).
La formazione indica una sedimentazione in ambiente di acque poco profonde, rivelando l'area come alto strutturale in contrapposizione ad altre zone, poste più a Nord ed Ovest, che si strutturarono a profondità maggiori.
Questi terreni rocciosi, essendo poco consistenti, sono facilmente disgregati ed alterati dagli agenti atmosferici che riescono ad attaccarli, creando degli anfratti naturali sui quali sono stati impostati gli ipogei del complesso "Grotta dei Santi", allargati ed approfonditi da interventi umani, facilitati dalla scarsa consistenza stessa della roccia.
Il centro abitato collegato al complesso si estende a mezzacosta sulla collina adiacente, sul versante Est, quella del Poggio dei Santi. Anch'esso è impostato sulla stessa formazione delle calcareniti Plioceniche.
L'insediamento è stato favorito oltre che dalla tenera pietra locale, facilmente lavorabile, anche dalla presenza di una sorgente.
Questa fu sistemata con uno scavo orizzontale nella roccia che si approfondisce all'interno della collina con la funzione di drenare le acque ed aumentarne la resa.
 

Bibliografia:
F. Lentini, Carta geologica della Sicilia sud-orientale, Università di Catania;
F. Lentini, M. Grasso, S. Carbone, Introduzione alla geologia della Sicilia e guida all'escursione, Università degli Studi di Catania.